Londra

Londra, UK
di Alessandra Audia, Federica La Russa, Francesca Solmi

Foto: Alessandra Audia

Sommario

3 pro:

  • Londra e’ immensa. Sembra di vivere ogni giorno in una nuova città
  • È una metropoli multietnica. L’ideale per chi ama confrontarsi con culture diverse
  • Offre un’infinità di attività socio-culturali, spesso gratis

3 contro:

  • Londra è cara, soprattutto in affitti e trasporti pubblici
  • È caotica. Le distanze sono notevoli e gli spostamenti sono lunghi, ancora di più quando piove. È stressante.
  • L’iniziale shock culturale con i Londoners, con cui non è molto semplice entrare in contatto.

3 cose da fare assolutamente

  • Standard Sightseeing Londinese e visita ai musei: British Museum, National Gallery, Natural History Museum (il primo venerdì del mese sono aperti in serata), Science Museum etc etc. Numerosi musei, inoltre, offrono eventi ed exhibitions temporanee.
  • Sunday roast & afternoon tea domenicale.
  • Il verde dei parchi e le viste dalle diverse hills (Parliament hill, Primrose hill etc).

Università

Le selezioni per poter entrare nel programma di dottorato sono molto rigide ma allo stesso tempo meritocratiche. Generalmente i dottorandi sono affiancati da un primo e un secondo supervisor e sono tenuti a presentare periodici reports che descrivano la progressione del proprio progetto. Inoltre, si può spesso trovare la figura del PhD coordinator, che si propone come punto di riferimento (diverso dal proprio supervisor) per ciascun dottorando durante il proprio percorso.

Il London Research Institute (LRI), è uno dei noti istituti di ricerca di Londra.  Il prestigio dell’Instituto è anche nella presenza di tre premi Nobel, Tim Hunt e Paul Nurse e il recentissimo Thomas Lindhal di Clare Hall vincitore del Nobel per la chimica 2015. Da quest’anno il CRUK si è associato alla Wellcome Trust e al Medical Research Council (MRC) per creare il Francis Crick Institute. L’Instituto è a sua volta affiliato a tre delle più prestigiose università londinesi, l’Imperial College, il King’s College e la UCL.  Il Crick Institute offre supporto tecnico al progetto di dottorato da parte di diverse facilities al quale lo studente viene introdotto durante la settimana di “induction”: Science Technology Platform. Inoltre si può usufruire di una serie di facilities complementari e sociali delle università partner. Per quanto riguarda le università londinesi, esistono poi programmi di dottorato e ottimi laboratori di ricerca delocalizzati nelle diverse sedi degli stessi college. I programmi di dottorato variano leggermente da college a college. In alcuni casi il programma di dottorato può prevedere un primo anno di rotazione. Questo schema garantisce la possibilità allo studente di visitare per un periodo di circa 3-4 mesi ciascuno dei 3-4 laboratori scelti. Alla fine del primo anno di dottorato, cosi, il candidato potrà avere una migliore idea del laboratorio in cui svolgere i successivi tre anni del suo PhD. Un particolare che vale la pena accennare è che alcuni college londinesi prevedono un limite massimo per la durata del dottorato. Nel caso del King’s College London, ad esempio, il PhD non può durare più di 4 anni (primo anno di rotazione compresa) a meno di consistenti motivi per cui ritardare la consegna della tesi.

Stipendio/agevolazioni fiscali/sistema sanitario

Lavorare al Crick o essere finanziati da fellowships esterne (Wellcome Trust o charities) può rappresentare un grande vantaggio economico: lo stipendio annuale esentasse di uno studente di dottorato finanziato privatamente può aggirarsi intorno ai £22.000 a fronte dei £12.000-£16.000 delle università pubbliche. Inoltre, in alcuni casi, lo stipendio del dottorando aumenta progressivamente nel corso degli anni.
Qualsiasi sia la fellowship del PhD, gli studenti in UK non pagano la tassa sulla casa (council tax) e hanno diritto ad una serie di sconti in negozi affiliati con l’Instituto, tra cui Argos, Ikea, alcuni supermercati e negozi di abbigliamento. Quando si esce a fare acquisti di qualsiasi tipo, conviene sempre mostrare la tessera studente, se previsto, un 10% di sconto non ve lo toglie nessuno. Anche molti cinema a Londra fanno sconto studenti.
Il sistema sanitario è regolato dall’NHS. Bisogna semplicemente registrarsi al GP (general practitioner- il corrispettivo del medico di base) più vicino alla propria zona di residenza e si ha un servizio gratuito in caso di necessità. A differenza che in Italia, inoltre, cambiare GP è molto semplice, basta semplicemente registrarsi al nuovo ambulatorio e tutte le precedenti informazioni verranno trasmesse da un GP all’altro. Per le urgenze, invece, oltre al pronto soccorso, dove si può accedere anche con la tessera sanitaria italiana, esistono anche i “Walk-in Center” che offrono assistenza gratuita.

Affitti

Per quanto riguarda gli affitti, Londra è una delle città più costose in Europa. Alcune università offrono, nelle vicinanze dei rispettivi campus universitari, residence con camere per studenti a prezzi al di sotto del mercato (£300-400 per una stanza). Con il Francis Crick sono state costruite anche nuove e moderne residenze per studenti nella zona di King’s Cross con camere da piccola a grandi situate in grattacieli. Il prezzo varia a seconda della dimensione della camera e del piano sul grattacielo con vista, ma rimane meno costoso di una camera in appartamento nella stessa zona. Fuori dalla zona 1 e a Sud e ad Est di Londra si possono trovare stanze a 500-600£ in appartamenti carini e ben collegati con il centro.

I prezzi di case e stanze a Londra non sono direttamente proporzionali alla distanza con il centro però. Ci sono zone molto centrali, ma non particolarmente sicure e ben tenute che costeranno meno di zone piu periferiche, ma particolarmente ricche. L’ideale è trovare un buon compromesso tra vivibilità, sicurezza della zona e distanza dal posto di lavoro. Londra, come già detto, è immensa, e potrebbe volerci anche piu di un’ora di commuting se scegliete una zona particolarmente lontana dal lavoro o non ben collegata.

Tra i migliori websites di ricerca: Roommates UK, Gumtree, Spareroom.co.uk, Rightmove e se trovate un appartamento, ma lo volete condividere con qualcuno Flatmate finder fa al caso vostro.

Trasporti

Londra possiede una vasta rete di trasporti che permette di muoversi facilmente all’interno della città e delle sue zone (un totale di 6) ma che la connette anche con altri comuni inglesi ed europei. Il modo più economico per muoversi all’interno di Londra è il bus, I famosi double decker che coprono l’intera area metropolitana e offrono servizi diurni e notturni. Il modo più facile e veloce, invece, è la cosidetta Tube, la metropoliatana sotterranea, che è operativa dalle 5 alla mezzanotte circa in base alla stazione di partenza/arrivo. Per quanto la tube funzioni bene e I servizi siano efficienti è sempre bene consultare il sito TfL (Transport for London) giornalmente per evitare inconvenienti di ritardi o linee chiuse. Oltre alla tube, Londra ha un servizio metropolitano leggero chiamato DLR, situato nell’est londinese e serve uno dei sei aereporti di Londra, il London City (molto comodo poichè centrale). La London Overground, invece, è un servizio ferroviario urbano che  collega il sud e l’est di Londra e che, in diversi casi, si estende lì dove la tube non arriva.

Per poter utilizzare I mezzi di traporto, c’e la carta viaggio chiamata Oyster card. Da poche settimane, poi, è stato introdotto il servizio di pagamento con contactless alle stesse tariffe della Oyster card. Tramite università gli studenti hanno diritto ad una oyster card personalizzata con foto gratis e valida per l’intero dottorato. Gli studenti hanno diritto ad un 30% di sconto su tutti i trasporti. Il Francis Crick Institute è situato in una zona strategica di Londra, di fronte alla stazione ferroviaria e metropolitana di King’s Cross St Pancras. è una delle stazioni con più linee della metropolitana e offre un servizio ferroviario urbano, nazionale ed internazionale. Anche le sedi delle altre principali università londinesi sono piuttosto centrali e facilmente raggiungibili con i mezzi.  

Spesa

Londra offre una moltitudine di supermercati diversificati, dove acquistare qualsiasi tipo di prodotto e per tutte le tasche, da quelli economici a quelli più cari.

Un supermercato molto conosciuto in Inghilterra e diffuso è il Tesco, soprattutto i piccoli Tesco Express, alcuni di loro sono anche aperti 24 ore. Altri supermercati diffusi nella zona commerciale di Londra e di livello superiore al Tesco sono il Sainsbury’s, M&S (Mark & Spencer) che vende anche capi di abbigliamento. Di livello ancora superiore sono Waitrose, Whole Food e Fresh and wild, vendono il biologico e sono molto attenti alla qualità del prodotto.

Di recente questi supermercati hanno anche adottato servizi di consegna a domicilio tramite ordinazione della spesa online. Nel cuore della zona commerciale si possono trovare le Food Hall dei grandi magazzini Harrods, Selfridges e la prestigiosissima di Fortnum and Mason dove la Regina si reca a fare la spesa. Asda, Morrisson, Iceland, Somerfield, Lidl sono altri supermercati più convenienti e prediletti dalle famiglie distribuiti al di fuori del cuore commerciale e turistico di Londra. Inoltre si possono trovare I negozietti 24 ore sotto casa, come Cut Price, per una spesa veloce dell’ultimo momento.

Non deve assolutamente mancare una visita al Borough Market, dove si trovano molti prodotti italiani un pò caretti ma necessari nei casi di nostalgia emergente, e al caratteristico Portobello Road in Notting Hill, dove troverete il mercato di sabato e una delle strade più ricche di negozi di antiquariato londinesi. Infine, anche a Londra si possono trovare negozietti monoprodotto, come pasticcerie, panifici, formagerie (tra le migliori Neal’s Yard Dairy a Covent Garden).

Movida e locali

Se New York è la città che non dorme mai, Londra non è da meno. La vita notturna londinese offre infinite opportunità per tutti i generi e gusti. A partire dai pubs londinesi. Gli inglesi adorano andare al pub il venerdì dopo lavoro, è parte integrante della politica lavorativa inglese. Il pub è un luogo di incontro e di scambio dove si possono generare idee anche geniali disinibiti dalle multiple pints of beer.

Inoltre Londra vanta pubs antichissimi, il più antico e che consiglio è il Ye Olde Cheshire Cheese, costruito nel 1667. I pubs chiudono relativamente presto e la serata la si può continuare nei diversi clubs che la città propone.

Per gli amanti del teatro e dei musicals il West End londinese è il posto consigliato. Invece, l’East side (zona Dalston, Shoreditch, Hoxton) è per chi ama perdersi alla scoperta di baretti che ospitano gigs musicali, club alternativi e posti di tendenza. Dalla musica jazz a quella punk, dagli artisti di strada ai live concert di gruppi emergenti fino ai festivals, organizzati spesso in estate nei parchi, di gruppi famosi della scena musicale, Londra è tra le città europee più attive nella vita notturna… oltre ad offrire uno scenario by night mozzafiato!

Beyond Londra

Il countryside londinese, ad esempio il Kent, è pieno di verde con infinite distese di lavanda e un atmosfera familiare alla campagna italiana.. assolutamente da visitare. Con poche ore di bus/treno/macchina si possono raggiungere località incantevoli che rappresentano la cultura Britannica: Bath, e le terme romane; Stonehenge, monumento preistorico collocato nella contea di Wiltshire; Windsor Castle il più grande e antico castello abitato al mondo; la Cattedrale di Canterbury e Brighton, la località marina inglese più famosa a 45 minuti da Londra. Inoltre, anche le caratteristiche cittadine universitarie Oxford e Cambridge si possono raggiungere altrettanto facilmente via treno o bus dal centro di Londra.
Infine, Londra ha una posizione privilegiata che permette di raggiungere in poche ore di treno e in viaggi notturni in bus (dalla stazione internazionale di King’s Cross St Pancras) tra le capitali più attraenti di Europa quali Parigi e Amsterdam. Voli aerei low cost si possono trovare facilmente per trascorrere weekend di rientro in Italia o in qualsiasi altra destinazione europea.

Buon viaggio!

TORNA ALLA MAPPA

Liked it? Take a second to support gcwptest on Patreon!