Modena

Modena, IT
di Filippo Rossignoli

 

Modena

Foto: Filippo Rossignoli

 

Sommario

3 pro:

  • Il cibo emiliano
  • Il servizio bus diurno
  • La sicurezza e tranquillità

3 contro:

  • Alcuni edifici e strutture universitarie vecchie da rinnovare
  • Necessità di mezzi propri per spostamenti serali
  • Le fastidiosissime e onnipresenti zanzare estive

3 cose da fare assolutamente

  • Scalata sulla Ghirlandina
  • Visita al museo della Ferrari a Maranello
  • Mangiare gnocco fritto e tigelle

Online Platforms/Facilities

L’università di Modena è dislocata in due poli principali: quello umanistico, che ha le sue sedi nei palazzi del centro storico della città e quello scientifico e ingegneristico che si sviluppa nella zona est della città.
L’università è attiva nel tessere relazioni con le aziende del territorio specialmente in ambito ingegneristico, molto radicate nel modenese. Inoltre è coinvolta direttamente o indirettamente nella gestione di alcuni centri di ricerca e musei cittadini.
Le attività ricreative sono gestite dal Centro Universitario Sportivo (CUS) che mette a disposizione dei tesserati una palestra polivalente, un campo coperto e uno esterno per tennis e calcetto, un campo da beach volley e due sale fitness. Durante l’anno accademico, da ottobre ad agosto, il CUS organizza numerosi corsi di yoga, pilates, ginnastica e fitness e tornei di calcio, pallavolo e basket. Il tesseramento è gratuito per gli studenti mentre l’iscrizione ai corsi è a pagamento.
Gli studenti universitari godono inoltre di prezzi agevolati nei principali musei, cinema e teatri, oltre che in alcune strutture sportive modenesi. L’università offre agli studenti meritevoli la possibilità di intraprendere attività di tutoraggio retribuite (16,49€ lordi all’ora).

Stipendio e sistema fiscale

L’accesso alla scuola di dottorato prevede il superamento di un concorso. I posti disponibili non sono fissi e per alcune scuole non sono tutti coperti da borsa ministeriale. L’importo annuale della borsa ministeriale è stabilito per legge ed è di 13638,48€ lordi, assoggettato al contributo previdenziale INPS a gestione separata. I contributi previdenziali sono pagati per i 2/3 dall’università e per 1/3 dal dottorando. Gli studenti beneficiari di borsa di dottorato non pagano le tasse universitarie (solo l’imposta di bollo di 16€, una volta all’anno). Il salario è dignitoso rispetto al costo della vita nella città emiliana. Nel caso l’accesso alla scuola sia senza borsa, il consiglio è quello di contattare i docenti che potrebbero avere la possibilità di corrispondere comunque un salario grazie a donazioni o collaborazioni con aziende.

Affitti

A Modena si riesce a trovare un alloggio decoroso a prezzi ragionevoli (250-300€ per stanze singole in case condivise o circa 500€ per monolocali). I prezzi subiscono delle variazioni anche significative in funzione della distanza dal centro storico (che è più caro) e dall’università.
Lungo tutto l’anno e in particolare da giugno ad ottobre le bacheche dei vari poli universitari sono piene di annunci per affitti e anche online sono presenti portali dedicati (Bakeka, Annunci studenti, StanzaZoo, Easystanza) insieme ad una bacheca sul sito dell’università e un gruppo su Facebook.
L’università gestisce direttamente uno studentato e varie altre residenze per studenti tramite l’ente per il diritto allo studio (ER-GO). L’attribuzione degli alloggi può essere aperto a tutti o avvenire mediante concorso (informazioni su https://www.unimore.it/servizistudenti/alloggi.html). Sono inoltre attive delle convenzioni con gli alberghi locali per brevi soggiorni.

Trasporti

il trasporto pubblico a Modena è capillare e ben organizzato durante il giorno. Il biglietto urbano per una corsa singola costa €1,20 e consente di raggiungere praticamente ogni zona della città. Le linee più frequentate hanno delle corse con frequenza più ravvicinata (10 minuti tra una corsa e l’altra) rispetto a quelle meno frequentate (20 minuti). Gli studenti universitari godono di un forte sconto sull’abbonamento annuale, che possono acquistare al prezzo €150 e non ha un limite al numero di corse effettuabili.
Il servizio autobus termina intorno alle 20.30 originando un disagio particolarmente sentito dai più giovani. Nei mesi estivi infatti può essere piacevole spostarsi a piedi o in bicicletta, considerando anche che Modena non è particolarmente grande. Tuttavia per distanze maggiori o nei freddi e piovosi mesi autunnali e invernali la mancanza di un servizio serale e notturno incide sensibilmente sulle possibilità di spostamento di chi non è dotato di mezzi propri. L’unica alternativa resta infatti il taxi che offre tariffe agevolate ai possessori di abbonamento dell’autobus (€4-6, ci si muove in tutta la città).

Spesa

Coop è in assoluto la catena di supermercati più rappresentata a Modena e offre sconti e agevolazioni generose a chi ne diventa socio. Altri marchi presenti includono Conad e Esselunga, senza contare le numerose piccole botteghe. Sono inoltre presenti 3 centri commerciali di cui uno piuttosto grande ma in posizione leggermente periferica e quindi un po’ più scomodo da raggiungere.
Il mercato settimanale si tiene il lunedì al mattino dalle 8.00 alle 14.00 presso il Parco Novi Sad e si possono trovare sia generi alimentari che articoli di vario genere. Le vie del centro storico pullulano infine di negozi in particolare di abbigliamento, accessori e gioiellerie ma anche elettronica e articoli per la casa.

Movida e Locali

A Modena l’aperitivo ricco e lungo (“apericena”) è praticamente d’obbligo e moltissimi pub offrono una formula cocktail e buffet a 8-10€ indicativamente a partire dalle 18 fino alle 21. In zona universitaria polo scientifico merita una menzione il locale “Embassy” particolarmente frequentato dagli universitari.
Spostandosi verso il centro storico le opzioni si moltiplicano e i due quartieri dell’aperitivo per eccellenza sono via Gallucci e piazza della Pomposa ed in particolare sono molto gettonati il “Griffin’s Irish Pub” e la “Birroteca Al Goblet“. Favorito dalla posizione centralissima e dal look elegante è da ricordare anche il “Caffè Concerto” in Piazza Grande.
Parlando di passatempi più organizzati, durante l’anno specialmente nei mesi estivi, si svolgono eventi di vario genere sia in centro che nei grandi parchi verdi della città. Si tratta di concerti ed esibizioni dal vivo, manifestazioni culturali e culinarie ed eventi sportivi.
Inoltre a Modena sono presenti 2 multisala moderni e di buona qualità ma purtroppo non facilmente raggiungibili la sera senza mezzi propri e un cinema storico ancora attivo che però risente della presenza dei multisala. Tutti i cinema offrono sconti agli studenti.
I musei simbolo della città, legati a figure di particolare spessore per il territorio sono il Museo Enzo Ferrari di Modena e Museo Ferrari di Maranello, la Casa Museo di Luciano Pavarotti e il Museo della Figurina.

Beyond Modena

Per chi ha voglia di esplorare i dintorni, da Modena si possono raggiungere facilmente molte altre affascinanti città del centro e nord Italia ricche di patrimonio storico e artistico. Tra esse le principali e più vicine sono Bologna, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Parma. Con un po’ di pazienza in più si possono raggiungere anche Ravenna, Cesena e Rimini con le loro spiagge. Le campagne della pianura padana sapranno soddisfare le esigenze degli amanti delle passeggiate e dei giri in bicicletta mentre il Monte Cimone offre la possibilità di belle scampagnate oltre che essere sede del più grande comprensorio sciistico dell’Appennino tosco-emiliano. Non scordatevi di fare un giro a Maranello sul circuito della Ferrari!

Torna alla mappa

Liked it? Take a second to support gcwptest on Patreon!