Utrecht

Utrecht, NL

di Federico Forneris

Utrecht

Foto: Federico Forneris

 

Sommario

3 pro:

  • PhD student è lavoratore: lo stipendio tra i più alti in Europa, con benefit e welfare di qualità
  • Atmosfera internazionale in tutta la città e non solo al campus, tutti parlano inglese
  • Gli olandesi dicono sempre quello che pensano con sincerità

3 contro:

  • Piove spessissimo e in inverno fa veramente freddo
  • Si spende davvero molto per la casa
  • Manca la “cultura del cibo”

3 cose da fare assolutamente

  • Pattinare sul ghiaccio sui canali in inverno
  • Andare a mangiare i pancakes a Rijnouwen in una bella giornata estiva
  • Visitare il centro viaggiando lungo Oudegracht con la bicicletta

Online Platforms/Facilities

L’Univerisità di Utrecht (UU) rientra tra le migliori 50 università del mondo ed è la più grande in Olanda per numero di studenti. Curiosamente, viene spesso chiamata “Uxford” per via di un certo senso di competizione con la prestigiosa università inglese. Il sito web dell’università (www.uu.nl) è estremamente ben organizzato e fornisce un ottimo punto di partenza per documentarsi sull’organizzazione dei corsi, i PhD programs, i gruppi di ricerca e gli eventi principali intorno ad UU. A fianco dell’università, l’ospedale universitario (University Medical Centre Utrecht, UMCU) è un’altra importante risorsa per chi intende affrontare un percorso nelle scienze bio-mediche.

Cosa fare appena arrivati

Entro sette giorni dal vostro trasferimento in Olanda, dovete registrare il vostro domicilio presso l’ufficio comunale (Geemente Burgerzaken), indicando dove abitate e il vostro datore di lavoro. Vi verrà rilasciato il Burgerservicenummer, anche chiamato BSN o SOFInumber. Questo documento è l’analogo olandese del codice fiscale ed è fondamentale per fare praticamente tutto. Vi serviranno due fotografie formato tessera (assicuratevi da averle con voi quando andate all’ufficio comunale, altrimenti potete farle al chiosco di fronte all’ufficio), il vostro passaporto e circa 20 euro.

Un’altra risorsa fondamentale sarà la bicicletta: non si può vivere senza in Olanda! Ci sono vari negozi in centro che vendono biciclette di seconda mano a prezzi abbordabili (sotto i 100 euro), vi suggeriamo di non acquistare una bicicletta nuova appena arrivati e capirete il perché leggendo il resto della guida.

Stipendio e sistema fiscale

In Olanda i PhD students sono considerati lavoratori a tutti gli effetti. Lo stipendio medio oscilla tra i 1500 e i 1800 € (netti) mensili, e aumenta ogni anno fino a circa 2000-2200 € (netti) al quarto anno. L’Università lo accredita direttamente sul conto bancario. Per aprirlo, è necessario fornire alla banca il SOFInumber, il contratto di affitto e la il contratto di lavoro. Molte banche offronno conti a zero spese di gestione, ma sono poche quelle che offrono i servizi online in inglese. Suggeriamo di controllare bene prima di scegliere la banca presso cui registrare il conto!
Le tasse sono calcolate direttamente dall’università e scalate insieme allo stipendio, per cui nella maggior parte dei casi non dovrete preoccuparvi di grossi impegni fiscali. Ogni anno riceverete da pagare le Gemeentebelastingen, ossia le tasse di soggiorno. Queste sono calcolate in base al reddito e ammontano a circa 150-200 euro l’anno. Riceverete i bollettini direttamente a casa, senza bisogno di passare in nessun ufficio.

Benefits

L’essere dipendente dell’università assicura molti benefici, tra i quali molti giorni di ferie (circa 40 giorni feriali l’anno). È raro che si possano fare così tante vacanze durante il PhD. Tuttavia l’università offre la possibilità di convertire alcuni giorni di vacanza in benefits interessanti quali l’iscrizione al centro sportivo universitario Olympos, l’acquisto di una bicicletta, contributi extra per la pensione e altri che variano di anno in anno. La scadenza per richiedere la conversione delle ferie è tra settembre e ottobre di ogni anno. Altri benefits includono sconti in negozi convenzionati, software downloads, la tessera sconto per viaggiare in autobus e/o noleggiare bicilette presso le stazioni ferroviarie, e altri. Assicuratevi di domandare ai vostri futuri colleghi i dettagli.

Sistema Sanitario

L’assistenza sanitaria prevede l’iscrizione ad una assicurazione obbligatoria insieme alla sottoscrizione del contratto. L’assicurazione ha un costo variabile (minimo circa 100 euro al mese) a seconda del tipo di copertura. E’ possibile avere una copertura completa (che include tutte le spese mediche e i medicinali, il dentista, le emergenze e perfino i contraccettivi) oppure ridurre le coperture fino a lasciare una franchigia sulle spese. L’assicurazione vi fornirà una tessera con cui registrarvi presso il medico (huisarts). L’ambulatorio più vicino al campus è allo stadio, circa 5 minuti in bicicletta o due fermate con l’autobus. Oltre al medico, in Olanda vi registrerete anche alla farmacia (Apotheek), che terrà un registro di tutti i farmaci e vi fornirà quanto prescritto dal medico. Cambiare farmacia non è praticissimo, per cui fatevi due conti su distanze e praticità prima di registrarvi.

Affitti

Come in tutte le città olandesi, gli affitti in centro non sono a buon mercato. Aspettatevi di spendere circa il 50% del vostro stipendio per l’affitto, in particolare se volete vivere da soli. Aspettatevi di spendere almeno 500 euro (utenze escluse) per una stanza. Un picolo monolocale difficilmente costa meno di 900-1000 euro (utenze escluse). Il campus De Uithof offre housing per studenti presso i grattacieli di Cambridgelaan che possono essere una risorsa utile per i vostri primi mesi di permanenza. Il servizio Short Stay Housing (SSH) offre migliaia di soluzioni per periodi di tempo non superiori all’anno. Attenzione: per questi affitti viene sempre data la precedenza agli studenti olandesi rispetto agli studenti internazionali.
In città le possibilità per trovare una casa in affitto sono molte, passando per le classiche agenzie o attraverso i network di studenti internazionali per postare richieste e offerte per stanze in affitto. Il network UUING (International Neighboring Group at Utrecht University) è una risorsa utile. Più ci si allontana dal centro e i costi scendono. In periferia, zone come De Bilt o Zeist (circa 10 Km dal centro, 5 Km circa dal campus De Uithof) hanno costi più abbordabili e sono ben servite dai mezzi. Utrecht è una città molto sicura, tuttavia è bene sempre prestare attenzione nelle aree più periferiche, in particolare Kanaleneiland.

Trasporti

La rete di trasporti è eccellente. La stazione ferroviaria è la più trafficata d’Olanda, con treni che partono ogni minuto. I treni sono puliti, efficienti, silenziosi e comodi.
Consigliatissima la tessera NS che permette di avere sconti per voi e per i vostri compagni di viaggio per tutti i viaggi in treno in Olanda al di fuori delle ore di punta. Se meditate di viaggiare un po’, è una risorsa irrinunciabile: con meno di 100 euro l’anno potrete avere lo sconto del 40% in tutta la nazione per voi e per 3 compagni di viaggio. In città la bicicletta è un must. Ci sono piste ciclabili ovunque che invogliano a mangiare chilometri. Attenzione ad avere le luci notturne in regola e a non andare in bicicletta dove vietato, altrimenti la polizia può farvi multe molto salate. Se le due ruote non fanno per voi sarete presi in giro di brutto dai locali, ma comunque gli autobus e i tram vi porteranno dappertutto: ci sono autobus a tutte le ore del giorno e della notte, puntuali ed efficienti. Tenete presente che in caso di neve la nazione si blocca completamente: niente autobus, pochi spazzaneve. Può sembrare assurdo, ma nelle fredde giornate invernali la bicicletta è la soluzione migliore per raggiungere la propria destinazione in città. I taxi sono costosi e non sono un’opzione consigliata.

Spesa

Ci sono diverse opzioni. Ci sono supermercati in ogni angolo e la scelta è ampia. Vicino alla stazione, il mercato settimanale al sabato mattina è una risorsa per cibi particolari quali formaggi e pesce. Consigliatissimi per frutta e verdura i negozietti turchi di Lombok e Oog in Al, meno costosi dei supermercati e di ottima qualità.

Movida e Locali

Utrecht è una città di studenti. In centro sono molti i locali che offrono serate a tema ed eventi tutto l’anno. Praticamente in tutto il centro troverete avvisi circa gli student parties nei vari locali. Inoltre, sono moltissimi i festivals che caratterizzano la città, portando migliaia di persone in piazza con musica dal vivo, disco parties, e tanto altro.

Beyond Utrecht

Amsterdam è a poco più di mezz’ora di treno. Per gli amanti della natura, il parco Hoge Veluwe è un appuntamento irrinunciabile nella bella stagione. In aprile la gita a Keukenhof a vedere i tulipani è assolutamente kitch ma obbligatoria, così come la visita ai mulini a vento di Kinderdijk, partimonio UNESCO vicino Rotterdam. Inoltre, ci sono treni che partono da Utrecht per andare veramente ovunque. It’s the heart of Europe!

Torna alla mappa

Liked it? Take a second to support gcwptest on Patreon!