Zurich

Zürich, CH
di Serena Grossi, Silvia Angori e Valentina Tamburello

Sommario

Pro:

  • Ottimo rapporto stipendio/tenore di vita. Il PhD student è considerato un lavoratore e versa i contributi per la pensione
  • L’efficiente sistema dei trasporti e la burocrazia veloce
  • Il lago e le montagne vicine
  • Tutti parlano inglese (e molti italiano), quindi imparare il tedesco non è fondamentale

Contro:

  • La difficoltà di entrare in contatto con gli svizzeri e la chiusura della loro mentalità
  • Il costo della vita è molto più alto rispetto allo standard italiano (una pizza margherita costa almeno 18 CHF);
  • La cucina locale non è molto varia.

Cose da fare assolutamente

  • Bagno nel lago e lasciarsi trascinare lungo il fiume con un gommone
  • Barbecue lungo il lago/fiume o in qualsiasi spazio aperto (è consentito ovunque)
  • Andare a fare hiking e sciare
  • Passeggiare lungo le strade di Zurigo nel periodo natalizio, andare ai mercatini, bere Glühwein ascoltando il Singing Christmas Tree.

Università

Se stai cercando un PhD in Svizzera, puoi controllare le offerte di lavoro sui portali appositi (ad esempio quello dell’ETH) o direttamente sui siti specifici degli istituti universitari. Quando poi hai trovato quello che ti interessa, non esitare a contattare il gruppo (includi il tuo CV e la cover letter). Questo non solo ti darà visibilità tra i vari candidati, ma ti permetterà anche di saperne di più sulla posizione. 

In ambito scientifico, il modo più facile per cercare un PhD a Zurigo è applicare alla scuola di dottorato chiamata Life Science Graduate School Zurich. Al suo interno ci sono 17 diversi programmi a cui si può applicare: https://www.lifescience-graduateschool.uzh.ch/en.html. Ci sono due deadline all’anno: 1 Luglio e 1 Dicembre. Nella prima fase della domanda, ti verranno chieste almeno due lettere di referenza, il tuo CV (mai usare il formato europeo!), le tue esperienze di ricerca ed i tuoi interessi scientifici. Passata la prima selezione per titoli, verrai invitato a Zurigo a spese della scuola per una presentazione orale (sul tuo principale progetto di ricerca, in genere il lavoro di tesi) e poi potrai fare diverse interviews con i professori che ti interessano di più. Si può applicare alla scuola solo due volte e ne vale assolutamente la pena! La scelta è amplissima!

Una volta ottenuta una posizione presso un gruppo di ricerca, ti dovrai iscrivere all’ETH o all’Università di Zurigo (UZH), in base all’appartenenza del gruppo. L’ETH è un politecnico federale e per questo motivo accetta tutti i certificati di studio e i diplomi anche in Italiano, senza bisogno di traduzioni ufficiali. Se, invece, farai il dottorato presso l’UZH, sarà necessaria una traduzione ufficiale in inglese dell’elenco degli esami sostenuti e dei diplomi. Se la tua università in Italia fornisce già il servizio di traduzione (in generale basta una marca da bollo da 16 euro e il timbro della tua università), non c’è problema; altrimenti puoi recarti al Consolato Italiano e richiedere un riconoscimento ufficiale (il servizio è gratuito).

A questo punto sei pronto a iniziare il PhD! 

Oltre a lavorare al tuo progetto di ricerca, potrebbe venirti richiesto di seguire dei corsi e sostenere esami per completare la tua formazione, e svolgere dei compiti da Assistente. All’università di Zurigo, ad esempio, le attività di insegnamento sono obbligatorie ed il numero di ore dipende dall’istituto, ma solitamente non si tratta di preparare le lezioni, ma di occuparsi delle esercitazioni, correggere gli esami o sostituire il professore in caso di necessità. 

Ovviamente per tutte queste attività sarai anche pagato! Come già anticipato, la qualità della vita in Svizzera è in generale molto alta grazie ad un buon stipendio anche per noi PhD. Gli stipendi possono variare in base alla scuola di dottorato (ingegneria e informatica in genere pagano un po’ di più), ma in media lo stipendio è di 47000 CHF l’anno (netto, circa 3300 CHF al mese). Lo stipendio poi aumenterà di circa 100 CHF al mese per il secondo e terzo anno. 

Da PhD student avrai la possibilità di partecipare ad alcuni corsi per la tua formazione personale: ogni semestre, infatti, vengono proposti corsi (gratuiti o a pagamento, solitamente in inglese) ad hoc per PhD e PostDoc, come ad esempio corsi per preparare presentazioni, per scrivere proposals, di Project Management e così via. Non sottovalutarli perché sono davvero ben fatti e utili!

In qualità di PhD, inoltre, hai anche accesso ad una serie di sconti: puoi pranzare in mensa ad un prezzo scontato (molto conveniente se la schiscetta non fa per te) e puoi accedere alla palestra e a tutti i suoi corsi; la rata, infatti, è inclusa nella tassa universitaria, un prezzo irrisorio rispetto a palestre esterne!

Cosa fare appena arrivati

La burocrazia svizzera può essere un vero grattacapo per chi si è appena trasferito o vuole farlo a breve. Ecco in questa guida i primi fondamentali passi da fare una volta arrivati in Svizzera!

Entro 14 giorni dall’ingresso nel cantone, ci si deve assolutamente registrare nel Kreisbüro (il comune del quartiere) in cui vivi. Non importa se sei in affitto o da un amico che ti ospita, la prima cosa da fare è andare al Kreisbüro. Porta con te il documento di identità italiana, le fototessere (falle in Italia, costano meno; sennò puoi farle anche all’ufficio stesso del Kreisbüro per 10 CHF), il contratto di lavoro e, se ce l’hai, il contratto di locazione.  Se hai un contratto di lavoro di almeno 1 anno, ti verrà rilasciato il permesso di soggiorno di tipo B (valido 5 anni) sennò il permesso L (valido 6 mesi). Il contratto di locazione non è obbligatorio per la registrazione: se ti appoggi ad un amico, puoi registrare il suo indirizzo come tuo recapito. Il prezzo per il permesso di soggiorno è di 85 CHF e ti verrà mandato per posta entro 10 giorni;  nel frattempo ti rilasceranno un foglio ufficiale con il quale potrai aprire il conto in banca e chiedere un numero di telefono svizzero. 

Il roaming in Svizzera purtroppo si paga perché non siamo nell’Unione Europea, quindi fare un nuovo numero è assolutamente consigliato.

Per quanto riguarda il conto in banca, fino ai 30 anni potrai ottenere delle agevolazioni: per esempio, puoi aprire un conto da UBS (conto Campus) e CreditSuisse in modo completamente gratuito (non ci sono neanche costi a fine anno) e in più riceverai subito la carta prepagata, di debito e credito.

Obbligatoria è anche l’assicurazione sanitaria. Per i primi 3 mesi di residenza in Svizzera sei coperto dall’assicurazione sanitaria italiana, ma riceverai una lettera del comune dove ti “invitano” a farla. Per PhD student la SwissCare è in assoluto la più conveniente! Si parte dal pacchetto base di 65 CHF al mese per poi salire di prezzo. Importante: l’assicurazione sanitaria va pagata retroattivamente; ad esempio, se sei arrivato a Febbraio, ma registri la tua assicurazione ad Aprile, dovrai comunque pagare la quota di Febbraio e Marzo (eh lo so, che noia! Ma questa è la legge svizzera!).

Entro 6 mesi dal tuo arrivo devi registrarti obbligatoriamente all’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) altrimenti il tuo nucleo familiare in Italia deve pagare le tasse in Svizzera e tu devi dichiararle anche in Italia. La cosa migliore è dichiarare di non far più parte del nucleo familiare in cui sei registrato.

Per poter continuare a guidare in Svizzera devi cambiare la patente entro 1 anno dal tuo arrivo (e nel caso tu abbia una macchina, la targa deve essere cambiata con quella Svizzera e la macchina deve seguire la revisione svizzera ed essere conforme). Cambiare la patente è molto semplice: devi prima andare a fare una visita oculistica (vari ottici la fanno per 10 CHF) dove riceverai un modulo di idoneità compilato con il quale potrai successivamente andare al Kreisbüro o allo Strassenverkehrsamt e richiedere il cambio di patente. Ricordati di portare con te una fototessera e la patente italiana (della quale hai fatto una copia, in quanto se la terranno loro). La nuova patente è valida in Svizzera, ma per poter guidare nei paesi extra Schengen devi richiedere (online allo Strassenverkehrsamt) la licenza internazionale di condurre.

Affitti

Cercare una casa o una stanza a Zurigo non è sicuramente una cosa facilissima, soprattutto se si arriva dall’Italia senza conoscere la città e senza avere la possibilità di venire a vedere gli alloggi di persona. Per questo, se ti stai trasferendo a Zurigo, la cosa più semplice è cercare una stanza nei vari studentati in giro per la città; ma muoviti per tempo, perché ci sono lunghe liste di attesa! Non dimenticarti di comunicare quanto sei disposto a spendere in base al tuo stipendio, in quanto esistono stanze di dimensioni e prezzi diversi.

In generale in quasi tutte le student house, i prezzi per stanza singola si aggirano intorno ai 600 CHF (prezzo basso rispetto alla media di 800-1000 CHF). Se andrai a lavorare all’ETH, potrai richiedere una stanza nei loro studentati (vedi link). Anche gli istituti dell’UZH offrono soluzioni temporanee (chiedi in segreteria). Altri studentati in cui ottenere una stanza se sei under 28 sono i WOKO o le strutture del Kinderspital. Nel primo caso si tratta di una stanza singola in un appartamento condiviso con altre 5/6 persone, mentre al Kinderspital avrai sempre la tua stanza singola (fornita di letto, armadio e frigo), ma condividerai cucina e bagni con quelli che vivono sul tuo piano. Le stanze del Kinderspital sono veramente vicine al centro e all’Università mentre quelle WOKO si trovano più lontane (1-2 fermate di treno, circa 15/20 minuti dalla stazione centrale di Zurigo). Invece, se si lavora all’UniversitätsSpital (University Hospital Zurich), si può richiedere una stanza nelle loro strutture. I prezzi sono molto vari così come le tipologie di stanze: si va dai piccoli monolocali per circa 1000 CHF al mese a stanze singole in appartamenti condivisi a partire da 450 CHF. I prezzi includono internet, bollette e servizio di pulizia settimanale della casa. Assolutamente vantaggioso come alloggio per i primi tempi a Zurigo!

Trasporti

Il sistema dei trasporti di Zurigo, e della Svizzera in generale, è estremamente efficiente. La puntualità degli Svizzeri si riflette, infatti, negli eccezionali collegamenti e coincidenze. Muoversi con i mezzi in Svizzera è incredibilmente facile: per esempio, non dovete lasciarvi scoraggiare dal fatto che per raggiungere la vostra destinazione dovrete cambiare 3 o 4 mezzi, perché tutto filerà liscio ed arriverete puntuali alla vostra meta. 

Il modo più semplice per muoversi a Zurigo è con i mezzi pubblici (tram, bus o treni): ogni circa 300 metri troverete una fermata con gli orari, i prossimi collegamenti e una biglietteria automatica (si paga tranquillamente con il bancomat!). La rete di trasporti pubblici del Canton Zurigo si chiama ZVV (Zürcher Verkehrsverbund) e tutti i titoli di trasporto sono basati sul sistema a zone. Il centro di Zurigo si trova nella zona 110 e l’aeroporto nella zona 121. Attualmente (2019 – ogni anno i prezzi aumentano) un biglietto di 24 ore a prezzo pieno in 2a classe per la zona 110 di Zurigo costa 8.80 CHF, il biglietto di un’ora 4.40 CHF, la corsa breve 2.70 CHF; quindi spesso acquistare il biglietto di 24 ore è la cosa più conveniente. L’abbonamento mensile di 2a classe costa 85 CHF e l’annuale 782 CHF; per gli under 25 il costo è di 62 CHF e 570 CHF rispettivamente. I mezzi nella zona 110 a Zurigo circolano da circa le 5.50 del mattino alle 00.30.

Nel weekend (venerdì e sabato notte) circolano anche i bus ed i treni notturni, identificabili perché hanno una “N” davanti al numero (per esempio il bus N6 ed il treno SN7). Il biglietto per i mezzi notturni non è incluso nella carta giornaliera, ma ha un costo extra di 5 CHF valido tutta la notte e che va aggiunto al biglietto che avete già. Se, invece, siete in possesso di un conto in banca alla ZKB (Zürcher Kantonalbank), questo biglietto, se acquistato dalla App ZVV Fahrplan con la vostra carta ZKB, è gratuito. 

Alcuni abbonamenti utili per la rete dei trasporti generali svizzeri (chiamata SBB, o FSS, o CFF in base alla lingua utilizzata) sono l’Abbonamento Generale, la Carta Metà Prezzo e l’abbonamento Seven25:

  • L’Abbonamento Generale (detto anche AG o GA) copre tutta la rete dei trasporti svizzeri, il che significa che potrete prendere qualsiasi treno, tram, bus o traghetto in Svizzera (fanno eccezione alcuni treni/barche speciali e generalmente le funivie). L’AG in 2aclasse costa 3860 CHF all’anno, ma se siete PhD all’ETH ricevete il 15% di sconto. 
  • La Carta Metà Prezzo (o Halbtax in tedesco) vi consentirà di dimezzare il costo di tutti i biglietti del treno (a nostro avviso questo tipo di abbonamento è un must in Svizzera). Il costo annuale è di 185 CHF all’anno (120 CHF per gli under 25, gratuito se siete assunti dall’ETH) ed una volta acquistato si rinnova automaticamente (vi arriva il bollettino da pagare a casa).
  • L’abbonamento seven25 è per gli under 25, costa 39 CHF al mese o 390 CHF all’anno, e consente di viaggiare liberamente su tutta la rete FSS dalle 19.00 alle 5.00.

Come già detto, muoversi in treno in Svizzera è molto facile, ma anche molto costoso. Ci sono però dei “tricks” che vi consentono di risparmiare un pochino: per esempio i cosiddetti Sparbilletten, Saver Day Passes, Tageskarten e “Companion Tickets”.

App fondamentali da scaricare sono la ZVV Fahrplan e la SBB Mobile, perché vi consentiranno di rimanere sempre aggiornati su eventuali ritardi/cancellazioni e di acquistare con rapidità i biglietti e le varie offerte menzionate precedentemente.

Una modalità di spostamento molto comune a Zurigo è la bicicletta, se vi piace pedalare in una città piena di salite e discese e non avete paura di tram e bus. Ci sono moltissime piste ciclabili ed è molto sicuro muoversi con la bici, anche dove mancano, perché le auto sono abituate ai ciclisti. Il caschetto è consigliato ed usato dalla maggior parte delle persone.

Muoversi in taxi è costosissimo, ma una buona alternativa è Uber. Di notte, se si è in gruppo, questa opzione è più conveniente e veloce del bus notturno.

Muoversi in auto è generalmente sconsigliato: innanzitutto perché muoversi coi mezzi è molto semplice e non sorge il problema del parcheggio. I parcheggi scarseggiano e sono tutti a pagamento, con tariffe orarie che vanno dai 0.50 CHF a 2/2.50 CHF all’ora, e solitamente con la possibilità di parcheggiare per un massimo di 7 fino a 15 ore. Una possibilità per parcheggiare più a lungo senza doversi preoccupare di continuare a cambiare parcheggio sono i biglietti giornalieri che costano 15 CHF al giorno, sono gratis la domenica/festivi, sono specifici per una targa e consentono di parcheggiare nei parcheggi con linea blu (Tagesbewilligungen Blaue Zonen Zürich, acquistabili online). I parcheggi con linea blu sono riservati alle Tagesbewilligungen e quelli con linea bianca sono a pagamento a ore.

Zurigo è anche molto ben collegata all’Europa tramite diversi treni diretti in Italia, Francia, Germania e Austria. Inoltre Flixbus è disponibile ed ha molti collegamenti e prezzi convenienti (se siete fortunati, potete fare Zurigo-Milano andata e ritorno per soli 20 CHF).

Spesa

Fare la spesa a Zurigo è sicuramente molto più costoso rispetto all’Italia, però troverete quasi tutto quello che potreste trovare in Italia (anche marche italiane) e a volte anche di più. 

In generale, il supermercato più fornito e costoso è la Coop, seguito dalla Migros. Fare le carte fedeltà di questi due supermercati (Supercard e Cumulus rispettivamente) è consigliatissimo, perché sono associate a molti vantaggi e sconti. Una nota interessante e curiosa è che la Migros non vende alcolici, di nessun genere. Più economica e abbastanza fornita, soprattutto dal punto di vista dei vini, è la Denner. Ancora più convenienti, ma meno diffuse, sono la LIDL e l’ALDI. Gli orari dei supermercati in generale variano da zona a zona, ma principalmente sono 8.00-20.00, con quelli più grandi che hanno orari più estesi. La domenica tutti i supermercati sono chiusi, fatta eccezione per i supermercati che si trovano nelle stazioni più grandi di Zurigo (per esempio HB e Stadelhofen) e all’aeroporto.

Come in Italia, in determinate giornate ed in location diverse troverete i mercati: ci sono tantissimi prodotti freschi e di ottima qualità (verdura, pane, dolci, formaggi, pasta fresca, carne, fiori e molto altro) e molti banchi sono gestiti da Italiani, quindi andarci vi farà sentire a casa. Purtroppo però il concetto di “mercato” è molto lontano dal concetto italiano ed i prezzi sono esorbitanti.

Se amate lo shopping troverete negozi per tutti i gusti in ogni parte della città, specialmente in Bahnhofstrasse e Niederdorf (la zona della città vecchia). I prezzi variano molto ed in alcuni casi sono comparabili a quelli italiani. Gli orari di apertura sono vari, generalmente 9.00-20.00, ma in alcuni casi alcuni negozi chiudono già alle 18 ed ovviamente la domenica è tutto chiuso. I centri commerciali invece non sono molto diffusi; a Zurigo ce n’è uno appena fuori dalla zona 110 che si chiama Glattzentrum. 

Un fatto molto interessante è che i prodotti di elettronica costino molto meno in Svizzera rispetto all’Italia. Quindi se siete appassionati di telefonia e computer, siete nel posto giusto.

Consigli utili

Dato che fare la spesa in Svizzera costa parecchio, un buon trucco per risparmiare è sicuramente quello di fare la spesa in Germania. Infatti Zurigo è molto vicina al confine ed una possibilità è quella di andare a Costanza per una giornata alle terme, o a fare shopping, tornando con la borsa piena di provviste. Ovviamente non potete portare rifornimento di cibo illimitato, perchè per rientrare in Svizzera (anche dall’Italia) ci sono dei limiti doganali ben precisi. Il limite di spesa è innanzitutto di 300 CHF; inoltre potrete portare massimo 1 kg di carne, 1 kg di prodotti a base di latte, 5 L di bevande con tenore alcolico fino a 18% vol e 1 L di superalcolici.

Gli studenti dell’ETH e dell’UZH godono due volte all’anno (a Febbraio e a Settembre) in occasione del Projekt Neptun di ottimi sconti per l’acquisto di computer e tablet.

Se non siete in possesso di una bicicletta, ma volete fare una pedalata lungo il lago, la città offre la possibilità di noleggiare gratuitamente le biciclette. Non dovrete far altro che andare ad una delle “Velostation”, lasciare un documento ed un deposito di 20 CHF. Il servizio si chiama Züri Rollt e riconoscerete le “Velostation” in quanto hanno un caratteristico colore verde e bianco. Ci sono varie stazioni in giro per la città, vicino ad HB, Bellevue e Bürkliplatz. Se volete tenere la bici tutta la notte dovrete pagare 10 CHF.

La “Lunga Notte dei Musei” è un evento molto carino, che viene organizzato una volta all’anno e che consente di visitare tutti i musei della città e spostarsi con i mezzi al costo di 25 CHF per una sera. Tra questi vi sono anche lo Zoo, il FIFA Museum, la Kunsthaus e l’Osservatorio Urania.

Movida e locali

Per uscire ed andare per bar e locali ci sono moltissime possibilità. 

La zona di Niederdorf, sebbene molto turistica, ha molta offerta in termine di ristoranti, bar e cafè, dove è possibile cenare, bere un drink, bersi un caffè con una fetta di torta o fare brunch. Tra i vari locali, uno di quelli da non perdere, se siete interessati alla cultura, è il Cabaret Voltaire, dove è nato il movimento artistico e culturale Dadaismo; questo bar organizza spesso delle serate culturali, ma è carino anche solo per un drink.

Hardbrücke è molto popolare e si può considerare una zona particolarmente hipster. Da non perdere assolutamente è il Frau Gerolds Garten, che come dice il nome è un vero e proprio locale-giardino che ha riadattato una zona industriale rendendola un luogo molto originale. E’ un locale all’aperto, consigliato in giornate d’estate. Si trova su più livelli (il secondo dei quali su dei container colorati) e offre una vista sui binari della vicina stazione di Hardbrücke. Il Frau Gerolds è un posto molto rilassato, con tendoni, panche e tavoli in legno, intervallati da aiuole con fiori, erbe e spezie, decorazioni originali e lucine colorate ovunque. Di fianco al Frau Gerolds Garten, da Maggio ad Ottobre, è presente un’onda artificiale dove è possibile (a pagamento) fare surf, vedere le partite dei mondiali/europei o anche solo sorseggiare un drink sui divanetti osservando i surfisti. Sempre in zona c’è il ristorante/bar francese Les Halles, un posto con una bellissima atmosfera, decorato con quadri irriverenti e biciclette ed altri oggetti insoliti appesi alle pareti e che offre la possibilità di gustare un bel piatto di cozze (Moules Frites).

Una zona piena di locali è la Langstrasse, che un tempo era il quartiere a luci rosse: ancora oggi passeggiando potreste avere l’impressione di non essere più a Zurigo. In questa via troverete di tutto, bar, cocktail bar, locali con musica dal vivo e DJ, locali per ballare latino, sport bar, kebabbari ed alcuni ristoranti. Locali carini in zona sono l’Olè Olè Bar, Kasheme, Stubä, Shickeria ed il 25hours Hotel. 

Se siete in cerca di un locale romantico e con una bella vista sulla città, consigliamo il Clouds Bar, Jules Verne e George Bar&Grill.

In estate ci sono tantissimi locali che offrono la possibilità di sedersi all’aria aperta. Inoltre, una possibilità estiva molto popolare è sicuramente quella di fare un pic nic, una grigliata o anche solo bere una birra lungo il lago o il fiume, magari dopo un tuffo. Si può fare barbeque liberamente ovunque, senza limitazioni, portandosi il proprio grill o con un grill usa e getta comprato alla Coop. Inoltre, il fiume Letten in estate pullula di giovani che prendono il sole, nuotano o giocano a beach volley. E’ una zona molto affollata, ma dove vale assolutamente la pena andare; Zurigo si risveglia in estate e ve ne renderete sicuramente conto anche voi. Sempre lungo il fiume troverete la Stazione Paradiso, una vecchia locomotiva riadattata dove sorseggiare una birra fresca e mangiare un trancio di pizza o focaccia ripiena. Carinissimo è anche il Rimini Bar, che sorge su una piattaforma in legno sul fiume.

Se amate la birra artigianale siete nella città giusta: in generale troverete sempre la possibilità di ordinare una craft beer in qualsiasi bar, ma ci sono anche dei beer bar dedicati dove vi potrete sbizzarrire ed assaggiare di tutto. Alcuni esempi sono l’International Beer Bar, Alehouse, Beer Lab ed Eldorado. 

Per gli amanti dei cocktail sofisticati consigliamo invece Raygrodski bar, Old Crow, Brick, Dante e Kanonengasse Bar.

Il “rituale” del brunch è molto popolare a Zurigo e resterete sorpresi da quanto sia difficile trovare un posto libero ai weekend. Ci sono tantissimi cafè che offrono l’opzione brunch, con possibilità di ordinare alla carta o fare un All You Can Eat.

Per gli amanti dei club, avrete l’imbarazzo della scelta. Zurigo è infatti il cuore della musica techno ed elettronica. I club più famosi per questo tipo di musica sono sicuramente l’HIVE, Club Zukunft e Supermarket. Famosi e per tutti i gusti sono anche il Plaza, Kaufleuten, Gonzo, Mascotte ed EXIL; quest’ultimo ogni tanto organizza il divertente Indie-Rock party.

Molti di questi club spesso ospitano anche concerti, di band emergenti o anche più note: troverete più di un concerto a sera e ce n’è davvero per tutti i gusti ed i generi. Per i concerti più grandi invece vengono utilizzati l’Hallenstadion, lo stadio Letzigrung, la Volkshaus, l’Halle 622 e la Samsung Hall.

Per gli amanti del teatro ci sono la Schauspielhaus e la Opernhouse Zurich. Quest’ultima ospita spettacoli di opera lirica, balletto, musical e concerti, e se siete davvero appassionati (e sotto i 26 anni) potete entrare a far parte del Club Jung ed avere accesso a grandissimi sconti (possibilità di pagare 15 CHF per alcuni last minute tickets per esempio). In generale comunque con la vostra student card (Legi) avrete accesso a delle ottime riduzioni rispetto al prezzo pieno. Con la stessa Legi avrete sconto anche sul biglietto del cinema.

Zurigo non manca sicuramente di ristoranti, che spesso sono aperti a qualsiasi ora del giorno senza interruzione, ma che chiudono generalmente presto. Ci sono tantissimi ristoranti che offrono la possibilità di assaggiare piatti internazionali, cucina spagnola, greca, portoghese, libanese, marocchina, iraniana, thailandese, cinese, giapponese e tanto altro. Anche i ristoranti italiani sono molto diffusi: la maggior parte sono gestiti da italiani o figli di italiani. In generale i prezzi sono molto alti, spesso i piatti adattati al gusto svizzero, a volte il servizio non è accogliente e l’atmosfera che si respira non è molto autentica. Comunque si può sicuramente trovare un posto dove gustare una buona pizza napoletana (NA081, Luigia, San Gennaro sono pizzerie napoletane molto buone), un buon piatto di pasta (al ristorante La Baracca, per esempio) o un buon cannolo o bignè (Konditorei Confiserie Caredda). Se c’è una cosa da dire è che gli Svizzeri sanno come fare un buon hamburger. Ci sono tantissimi ristoranti che si dedicano solamente a fare hamburger, di ottima qualità (sia per carnivori che per vegetariani): per esempio consigliamo Helvti Diner, Korner, Brooklyn, Alehouse, The Bite, Fork&Bottle, The Butcher e Holy Cow (catena di fastfood, con un buon rapporto qualità-prezzo). Per i vegani e vegetariani, le opzioni sono innumerevoli e non vi troverete mai in difficoltà: alcuni esempi sono: HILTL, Tibits e Roots. Per quanto riguarda la cucina locale, questa non è molto varia e non c’è molta scelta. Sicuramente dovrete provare almeno una volta la raclette e la cheese fondue, il rösti di patate, il bratwürst ed il cordon bleu. Ristoranti tradizionali di cucina svizzera sono lo Zeughauskeller ed il Zum Kropf.

Inoltre, da non dimenticare sono le feste a casa di amici e quelle organizzate dagli studenti. Per quanto riguarda le prime, sono molto comuni e la salvezza degli studenti: la modalità “BYOB – bring your own bottle” è molto diffusa. Ma se volete organizzare una festa a casa vostra, dovete essere assolutamente sicuri di aver avvisato tutti i vicini, specialmente gli Svizzeri (e i Tedeschi). Per legge, infatti, dopo le 22 non si potrebbe fare rumore (nemmeno fare la doccia o tirare lo sciacquone!), quindi assicuratevi che tutti siano stati avvisati e che la festa non sia eccessivamente rumorosa. Ricordatevi che agli Svizzeri piace chiamare la Polizei senza nemmeno provare prima a chiedervi di abbassare il volume della festa; ovviamente ci sono delle eccezioni, ma meglio essere preparati ed organizzarsi! Molto comuni sono anche le feste organizzate dagli studenti di ETH/UZH o dai programmi di dottorato in varie occasioni (per esempio al Loch Ness Bar, un locale in zona ETH Hongg). 

Eventi

A Zurigo, tra le tante cose da fare, ci sono anche dei festival ricorrenti, soprattutto nel periodo estivo, quando ogni kreis propone la propria festa di quartiere. Accanto ai classici Street Food Festival, vi consigliamo questi eventi annuali:

  • Sechseläuten, festa che cade a metà aprile, con cui si celebra l’arrivo della primavera, bruciando un pupazzo di neve, il Böögg, e si griglia (vedrete che a Zurigo ogni occasione è buona per un BBQ). Per tradizione, quanto più velocemente scoppia la testa del pupazzo, più sarà calda l’estate.
  • Oper für alle (Opera per tutti) è un evento che si svolge nella Sechseläutenplatz in un sabato pomeriggio di giugno. La gente arriva da casa con cibo, sedie o coperte, si mette comoda e assiste tramite dei megaschermi a un’opera lirica che si svolge in diretta all’interno dell’Opera. L’evento è completamente gratuito ed è davvero un’esperienza unica!
  • Allianz Cinema, cinema all’aperto, direttamente sul lago, tra giugno e luglio, un mese intero di programmazione per una serata diversa.
  • Caliente, il più grande festival latino d’Europa, si svolge a luglio. In varie piazze della città, per un weekend intero, si balla e si gustano piatti esotici. Controllate il programma online, a volte ci sono anche corsi di salsa, bachata, merengue, samba, ecc. 
  • Ironman Zurich Switzerland si svolge tutti gli anni dal 1997, solitamente a luglio, ed è la gara di qualificazione ufficiale per Ironman Hawaii con atleti da tutto il mondo.
  • Europride, si celebra dal 2009 e cade sempre in un weekend di giugno, per manifestare contro la discriminazione e a favore dei diritti della comunità LGTB+, con concerti di artisti internazionali.
  • Limmatschwimm: in una domenica di agosto è permesso tuffarsi nel Limmat e vedere il centro città mentre ci si fa trasportare dalla corrente, ma attenzione: l’evento è a pagamento, ci sono solo 4200 biglietti, ma spariscono dopo appena 10 minuti!
  • Street Parade, la festa techno più grande al mondo, si tiene in agosto (solitamente la seconda domenica). Se non siete amanti della techno-music, andateci comunque una volta, travestitevi anche voi e guardate la sfilata dei carri a Bürkiplatz: sarà difficoltoso muoversi, ma vedrete una Zurigo completamente diversa!
  • Zurich OpenAir, nella seconda metà di agosto, 4 giorni di musica con artisti internazionali. I biglietti vanno comprati per tempo, 99 CHF per un pass giornaliero, 220 CHF per tutto l’evento.
  • Samichlausschwimmen, per impavidi: a dicembre ci si butta nel fiume travestiti da Babbo Natale per beneficenza.
  • Weihnachtsbeleuchtung o… accensione delle luci di Natale: è un evento molto carino che si tiene alle 18 dell’ultimo giovedì di novembre in tutta Bahnhofstrasse. Alle 18 in punto vengono accese le luci di Natale, dando il via al periodo natalizio. Sono davvero bellissime, sembra di stare sotto un cielo di stelle (anche quando è nuvoloso), non mancate!
  • Mercatini di Natale: i prezzi li rendono inavvicinabili, ma ci sono in tutte le principali piazze della città e l’atmosfera è davvero molto bella. Non spaventatevi per il freddo, ci sarà sempre del glühwein (tipo il vin brulè) a scaldarvi! Qui potete vedere uno dei tipici villaggi di Natale nella Sechseläutenplatz.

Infine vi segnaliamo anche quella che forse è la festa più bella di Zurigo, la Züri Fäscht. È la festa della città e purtroppo si tiene solo ogni 3 anni, nel periodo estivo. Perché diciamo purtroppo? Perché in quei giorni la città intera è in festa, ci sono bancarelle, giostre, musica per le strade e oltre due milioni di visitatori. Inoltre ogni sera ci sono i fuochi d’artificio sul lago a ritmo di musica (ben 30 minuti), uno spettacolo davvero eccezionale!

Beyond Zürich

I dintorni di Zurigo e la Svizzera in generale offrono la possibilità di svolgere varie attività legate alla natura. Con poco più di 1-2 ore di treno è possibile raggiungere località nelle quali è possibile sciare o fare bellissime camminate in montagna.

In inverno, in meno di 2 ore di treno è possibile raggiungere diversi comprensori sciistici, tra cui Flumserberg, Amden, Stoos, Titlis e Hoch-Ybrig. La SBB offre un’offerta che si chiama Snow’n’Rail che include uno sconto del 20% sul biglietto del treno e sconti sullo ski-pass.

Una camminata consigliata nei dintorni di Zurigo è sicuramente la passeggiata fino in cima all’Uetliberg, la “montagna” di Zurigo, dalla quale si gode una bella vista sulla città e sul lago. In alternativa potete anche prendere il treno, che arriva quasi fino in cima.

A qualche ora di treno dalla città troverete luoghi dai paesaggi e natura mozzafiato: Rhine Falls (le cascate più larghe d’Europa, ai confini con la Germania), Rigi (chiamata la “Regina delle Montagne”, dalla quale si gode di una vista a 360 gradi sul Lago dei Quattro Cantoni), Pilatus (montagna sulla quale si può salire in funivia o con la cremagliera più ripida d’Europa, o a piedi ovviamente), Jungfraujoch (definito “Top of Europe”, che connette i famosi picchi Jungfrau e Mönch, e si affaccia sull’Aletsch Glacier), Zermatt (nel Cantone Vallese, al confine con l’Italia, dalla quale si può godere di una vista sul fantastico Matterhorn, chiamato Cervino in Italia, che visto dal lato Svizzero ha una forma caratteristica e unica), Oeschinensee (uno spettacolare lago alpino circondato da montagne rocciose che vi daranno l’impressione di essere in Canada), Blausee e Caumasee (due laghi con le acque color cristallo). Questi sono solo suggerimenti di possibili gite da fare, ma la lista di camminate in montagna che potete fare è infinita, e ne troverete per tutti i gusti e difficoltà. Questo è un buon sito per avere ispirazioni su dove fare hiking: https://www.schweizmobil.ch/de/wanderland.html.

Essendo la Svizzera molto piccola, con qualche ora di treno potrete raggiungere anche le altre città principali, come Ginevra (dove potete visitare il CERN), Basilea (dove dalla Fondation Beyeler potete fare una passeggiata di 5 km, lungo il Rehberger-Weg, che vi porterà attraverso 24 tappe culturali e naturali fino in Germania), Berna (la capitale, con un centro storico molto suggestivo e dove potrete visitare la fossa degli orsi), Lugano (nel Canton Ticino, con il suo bellissimo lago) e Lucerna (considerata una delle più belle città della Svizzera).

Questo e molto altro vi aspetta a Zurigo!

  • Buon viaggio!

TORNA ALLA MAPPA

Liked it? Take a second to support gcwptest on Patreon!